Archivi categoria: chi siamo

IL CONAMS

logo-blu-conams

Il CONAMS, Coordinamento nazionale dei magistrati di sorveglianza, è un libero organismo associativo che si propone di promuovere e difendere il prestigio e la considerazione di cui deve godere la magistratura di sorveglianza, diffondendo nell’ordine giudiziario e nella società civile la conoscenza della sua funzione, dei suoi contenuti e della sua importanza sociale ed istituzionale. E’ stato costituito nel 2005 da un gruppo di magistrati di sorveglianza che annoverava tra gli altri Giovanni Tamburino, Lino Monteverde, Pasquale Mangoni, Giuliana Deiana, Giampietro Costa, Nicola Mazzamuto, Paolo Canevelli, Gianni Rossi, Gianni Pavarin, Silvana Ruschena e Francesco Frisella Vella ed ai quali si aggiunsero ben presto Sandro Margara e Leonardo Bonsignore.
Il Coordinamento si è via via arricchito della presenza e del contributo di personalità del calibro di Valerio Onida, Vladimiro Zagrebelsky, Franco Della Casa ed altri soci d’onore.
Il CONAMS si propone di mantenere e sviluppare stabili collegamenti tra i magistrati di sorveglianza, nel rispetto del pluralismo culturale e territoriale, favorendo, anche attraverso gli strumenti informatici e telematici, il dialogo e lo scambio delle opinioni e delle informazioni, ai fini di un confronto sugli orientamenti giurisprudenziali e sulle prassi organizzative e di una costante crescita professionale.
Il CONAMS si propone anche di promuovere e sviluppare uno stretto raccordo con la restante parte della magistratura penale (pubblici ministeri, giudici di cognizione, giudici minorili, magistrati onorari), nella consapevolezza dell’unità delle giurisdizione penale.
Il CONAMS intrattiene costruttivi rapporti di collaborazione con le associazioni del Volontariato nel mondo penitenziario e, consapevole della dimensione sovranazionale dei processi di integrazione giuridica ed istituzionale e del rilievo crescente della giurisprudenza delle Corti a livello europeo ed internazionale, si propone di realizzare proficui confronti e scambi di idee e di esperienze con le magistrature degli altri Paesi che si occupano della materia penale e penitenziaria e con le relative organizzazioni.
Il CONAMS interloquisce con gli organi istituzionali cui a vari livelli compete il governo dei sistemi penali, penitenziari e giudiziari, con particolare riguardo al Parlamento, al Ministero della Giustizia, al Consiglio Superiore della Magistratura e al Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, offrendo nelle opportune sedi il proprio contributo di scienza ed esperienza, di idee e di proposte ai fini di un miglioramento di tali sistemi e di un più efficace esercizio della giurisdizione rieducativa.
Il CONAMS, che non ha carattere politico né correntizio, si propone di mantenere e sviluppare un rapporto di stretta collaborazione con l’Associazione Nazionale Magistrati e con il mondo dell’associazionismo giudiziario, nella consapevolezza e condivisione delle finalità comuni alla Magistratura in tutte le sue componenti professionali.
Il CONAMS cura il sito web denominato www.conams.it
Sono stati negli anni Coordinatori del CONAMS Giovanni Tamburino, Gianni Pavarin e Nicola Mazzamuto. Esso è oggi coordinato da Antonietta Fiorillo.
Lo strumento del “coordinamento” non esonera nessuno – ed a maggior ragione non esclude nessuno – dall’attiva partecipazione alle iniziative che di volta in volta si prendono nell’interesse della magistratura di sorveglianza ma, al contrario, in tanto potrà portare a proficui risultati in quanto ciascuno degli interessati acquisirà coscienza della indispensabilità del suo apporto.